Articles in Category: news

Le fiabe - I parte-

on Giovedì, 02 Gennaio 2014. Posted in news

A che cosa servono?

Dagli anni ’60 in poi continua la polemica sull’utilità o meno del raccontare fiabe ai bambini; viene infatti contestato che nelle fiabe si predilige l’uso della fantasia a discapito dello sviluppo della razionalità. Inoltre, in seguito alla nascita dei primi movimenti femministi si è sottolineato che spesso nelle favole viene proposto un modello di donna passiva e legata esclusivamente all’organizzazione domestica.
Molti psicologi e pedagogisti si sono interrogati sul motivo per cui la fiaba da sempre è stata usata come strumento di insegnamento e sulla liceità o meno di tale discussione.
Innanzitutto bisogna tener presente che, soprattutto le fiabe classiche, sono il risultato di lunga tradizione orale e quindi lo specchio del nostro periodo storico. Inoltre di seguito vengono elencate le principali funzioni che gli specialisti hanno portato in favore dell’utilità delle favole per lo sviluppo del bambino.

 

A cosa servono le fiabe?

 

1. Avvicinamento alla lettura

La fiaba va incontro a un desiderio spontaneo del bambino a partire dai 2-3 anni: quello di sentirsi raccontare qualcosa, una qualsiasi “storia” da parte di un adulto e poi di imparare a leggerla da solo. Allo stesso modo con cui a noi piace leggere un buon libro e guardare un film coinvolgente: proviamo piacere nel farci assorbire dalla narrazione.
Inoltre permettono al bambino di avvicinarsi al libro come oggetto meritevole di rispetto e alla lettura; si rendono infatti conto che mamma e papà possiedono questa “abilità straordinaria” che permette loro di “trasformare” segni neri in parole e significati.
E’ utile dunque iniziare i nostri figli alla lettura fin dall’età prescolare attraverso la nostra mediazione.

 

Lo psicologo sui quotidiani

on Giovedì, 05 Dicembre 2013. Posted in news

La campagna pubblicitaria degli psicologi italiani


Martedì 26 novembre è partita la campagna pubblicitaria presentata sui maggiori quotidiani italiani come Corriere della Sera, la Repubblica e Il Sole 24 Ore riguardo la figura e la professionalità dello psicologo.

 

La campagna, voluta fortemente dal Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi italiani, si propone di definire brevemente gli ambiti e l'obiettivo degli interventi terapeutici: il ripristino o il mantenimento del benessere globale dell'individuo e delle comunità.

 

Il Presidente dell’Ordine Nazionale Luigi Palma commenta in questo modo i campi di intervento dello psicologo “Gli psicologi lavorano per il benessere delle persone e delle organizzazioni. Per far sì che la scuola sia un luogo di crescita e maturazione, le aziende possano svilupparsi e i servizi siano più efficienti. Lavorano per rendere più efficaci le cure degli ospedali. Operano, quando messi in condizione di farlo, con i medici di base per offrire le migliori risposte ai bisogni dei pazienti. Concorrono ad orientare gli atteggiamenti ed i comportamenti delle persone e delle comunità verso il benessere”.

 

Lo slogan "Con l'aiuto di uno psicologo, il difficile diventa facile" sottolinea l'essenza del ruolo di accompagnamento e orienatmento nelle difficoltà svolto da questa professionalità non solo per il singolo ma anche in contesti di gruppo e di comunità.